Condividi questo post!

Google1

Prestiti tra Persone

Al giorno d’oggi, per ottenere un prestito veloce, uno dei migliori sistemi è quello del prestito tra persone che non prevede l’intermediazione di un istituto di credito o di una società finanziaria, in questo caso le vie da percorrere sono sostanzialmente due, si va da un amico o parente a chiedere la somma desiderata oppure si ricorre al social lending.

Nel caso di prestito tra amici o parenti, è necessario “mettere” il contratto di finanziamento in forma scritta, il contratto così chiamato, previsto dalla normativa, è il “contratto di prestito fra privati a scrittura privata”; la scrittura privata ha valore legale e deve essere redatta e sottoscritta in doppia copia riportando tra l’altro, i dati delle parti coinvolte (il prestatore e il beneficiario), la dicitura di mutuo (anche se si tratta di prestito personale), la percentuale del tasso di interesse che in nessun caso può superare il tasso antiusura previsto per legge, deve indicare le durate e i modi di restituzione del debito e tutte le altre condizioni previste; il contratto di prestito tra privati a scrittura privata non va necessariamente autenticato o registrato per essere valido. A garanzia del finanziamento tra privati possono essere iscritte ipoteche su immobili o richiesto l’intervento di terze persone come garanti.

Il vantaggio principale di un prestito di questo genere è il tasso di interesse normalmente più basso rispetto al prestito di un istituto di credito; tra gli svantaggi si nota come l’imposizione fiscale sia invece più alta non potendo tra l’altro detrarre gli interessi passivi dall’IRPEF.

Per quanto riguarda il Social Lending ci si riferisce al prestito personale attraverso piattaforme presenti nel web specializzate in questo settore, di seguito le tre maggiori realtà in Italia:

Queste piattaforme, lavorano in qualità di intermediari, sono l’incrocio tra la domanda e l’offerta di credito tra i privati evitando le normali offerte degli istituti di credito; normalmente sono fissati dei limiti, a seconda dell’intermediario, agli importi erogati sia in percentuale, sia in base a tetti massimi (per esempio massimo 10.000 euro a richiedente); le eventuali perdite di insolvenza vengono quindi limitate. Creditori e debitori restano sempre anonimi e non verranno mai a sapere l’uno dell’altro durante l’intera durata del finanziamento. L’intermediario in questo caso guadagna applicando una percentuale sull’intero finanziamento, c’è da dire infine che questo tipo di prestito è tra i più veloci in assoluto nell’erogazione della liquidità.

Per tutelare al massimo i capitali oggetto dei prestiti, tali società si muovono in prima persona e in via del tutto gratuita per recuperare le somme di denaro non restituite in caso di inadempienza del debitore, applicando tutte le penali previste, è prevista come soluzione estrema la comunicazione di tutti i dati del debitore ai prestatori coinvolti nello scopo di concedere a questi ultimi la possibilità di agire in conto proprio per vie legali.

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *