Prestiti Personali: definizione

Generalmente si definisce prestito personale, un finanziamento di un determinato importo di denaro, da parte di una banca, società finanziaria o di un istituto specializzato, normalmente erogati ad un tasso di interesse fisso e un piano di rimborso rateale costante, solitamente a cadenza mensile e di tipo “francese”, con rata determinata dalla somma di una quota capitale crescente e una quota interessi decrescente nel tempo.

Quello che differenzia gli altri tipi di prestiti e finanziamenti con il prestito personale, è che l’importo erogato non ha un fine particolare, non è direttamente riconducibile all’acquisto di un determinato bene, servizio o prestazione; ogni importo ricevuto in prestito potrà essere quindi speso come si vuole; tale situazione determina il largo successo di questi prodotti in Italia, il cosidetto “credito al consumo”.

La differenza con i mutui casa invece, è che con i prestiti non viene richiesta la garanzia del bene immobile acquistato tramite ipoteca (garanzia reale); ecco quindi spiegato perché spesso l’istituto di credito chieda delle altre garanzie al debitore a causa dell’elevato carico di insolvenza, quali possono essere la firma di uno o più fideiussori.

Per quanto riguarda gli importi si oscilla dai 500 euro ai 70.000 euro, la durata invece varia dai 12 mesi ai 120 mesi, i pagamenti delle rate possono venire tramite bollettini postali o direttamente nel conto corrente bancario (RID).

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *